L’abbandono del PalaCorviale ci può far perdere 5 milioni

dicembre 30, 2019
By

palazze-300x205

Il progetto del PalaCorviale  viene approvato nel 2000

progetto originario

Nel 2011 la giunta Alemanno ripropone il finanziamento del progetto e con i consiglieri comunali Ghera e Cavallari pone la prima pietra:

foto 4

Nel 2015 il governo Renzi finanzia strutture sportive per 100 milioni di euro tra cui il PalaCorviale per 5 milioni. Le Elezioni del 2016 eleggono Raggi Sindaca di Roma. Il cammino tra CONI e Comune di Roma riprende nel 2016. Nel 2017  l’XI° Municipio cambia destinazione: vuole fare un palazzetto  più piccolo dedicato agli sport rotellistici perchè si gestisce meglio e il progetto esecutivo è pronto. Si possono avviare i lavori in tempi brevi.. L’assessore allo sport Frongia si mette immediatamente in moto e chiede al CONI  di fare approvare il cambio di destinazione.
richiesta Frongia al Coni di modifica progetto

Ci riesce. Corviale Domani  ritiene il cambio di progetto penalizzante per il territorio. Sostiene che il progetto esecutivo per il nuovo palazzetto ha bisogno di interventi e quindi rimane inattuabile sia in termini urbanistici che in quelli economici. Vista l’opacità esistente avvia l’accesso agli atti coinvolgendo anche il CONI.

ACCESSO ATTI

Arriviamo al 2018, i lavori latitano. CorvialeDomani, come già evidenziato in tutte le sedi, vista l’impossibilità di dare seguito ai lavori del nuovo Palazzetto sia in termini amministrativi che urbanistici richiede una riunione insieme alla Giunta e al Consiglio Municipale in cui,  il 19 febbraio, si concorda di deliberare il ripristino del vecchio progetto.

Il Consiglio e la Giunta municipale approvano il 19 febbraio 2019 all’unanimità il ripristino del vecchio progetto ovvero il PalaCorviale polivalente di Via Maroi in accordo con Corviale Domani che rappresenta la Comunità territoriale:

MOZIONE CONSIGLIO MUNICIPALE DI RITORNARE AL PROGETTO ORIGINARIO

La richiesta viene inviata all’assessore comunale allo sport Frongia. L’assessore non accoglie gli indirizzi del Municipio e della comunità. Contraddicendosi sulle motivazioni ribadisce che il PalaCorviale  deve essere per gli sport rotellistici.

Il Coni risponde che in questa confusa situazione non può procedere.
Testo della risposta del Coni:

RISPOSTA CONI

Il risultato è che l’area dove deve sorgere il PalaCorviale è completamente abbandonata come dalle foto allegate. Un deserto dei tartari che rischia di far perdere per sempre a Corviale i 5 milioni di finanziamento erogati:

foto 7 1

2 3

A settembre CorvialeDomani richiede di dare seguito alle richieste del  Municipio XI e di avviare una collaborazione che sblocchi lo stallo in essere per evitare azioni giudiziarie e politiche.

La risposta è stato questo carteggio:

martedì, 24 settembre 2019, 00:48PM +02:00 da Andrea Pece andrea.pece@comune.roma.it:

“Buongiorno,
su incarico dell’assessore Frongia ho provato a chiamarla per fissare un appuntamento per parlare dell’impianto in oggetto. La prego di volermi contattare al numero che troverà in calce alla presente email per poter fissare una data.
Il 5 ottobre 2019 alle 22.49 galeota.pino@libero.it ha scritto:
“Salve a tutti
in allegato la risposta alla nostra lettera di sbloccare i lavori del Palazzetto dello Sport di Corviale/ PalaCorviale ha trovato una pronta risposta… prendiamo con piacere atto dell’avvio di un rapporto che speriamo sia proficuo.
Il dottor Pece, con cui abbiamo avuto un confronto telefonico, in cui mi rassegnato la volontà dell’assessore Frongia  di avviare i lavori del PalaCorviale. Mi altresì fatto presente che stavano mettendo in ordine la situazione prodotta del cambio avuto determinato dal nuovo governo “giallorosso” preso in carico dall’on.le Spatafora.
Sono certo che nei prossimi giorni riceverò buone nuove dal dottor Pece che ci legge in copia.Ci legge in copia anche l’avv.  Canestrelli a cui nell’incontro avuto come CILD/ Centro Iniziativa Legalità Democratica  che ha come missione Amministrazione Bene Comune di non avviare ulteriori iniziative vista la disponibilità comunicata.Vorrei ricordare a tutti Noi la storia infinita del PalaCorviale che stiamo seguendo dai tampi di Veltroni sindaco, poi con Alemanno, proseguita con Marino e con il Commissario Tronca e per finire con l’attuale Amministrazione.”21 ottobre 2019 alle 18.30

Oggetto: Re: da CORVIALEDOMANI Palazzetto sport Corviale
“Salve dr. Pece

trascorso quasi un mese ribadiamo l’urgenza di un incontro presso di Voi o se volete anche presso di Noi, di dare seguito alla volontà dell’assessore Frongia di riprendere il cammino per arrivare all’avvio dei lavori del PalaCorviale.

Siamo certi che ci sentiremo per fissare appuntamento a cui dovrebbero essere presenti sia la nostra delegazione che  l’ex assessore  Mellina e i consiglieri municipali Bianti. Martone e Lanzi con cui abbiamo condiviso il  progetto di ripristino.”

Da: galeota.pino@libero.it
A: andrea.pece@comune.roma.it
Data: 31 ottobre 2019 alle 15.35
Oggetto: da CORVIALEDOMANI RICHIESTE x PALACORVIALE
“Salve Andrea

vediamo se riusciamo a darci una mano.

Ieri nel nostro incontro hai fatto presente che il Comune non ha le risorse per fare la rimodulazione del progetto del PalaCorviale…non riporto la cifra che ci hai indicato in quanto non ne sei a conoscenza.

Vorremo avere pienezza di verificare la rimodulazione richiesta…da chi?… nella sua specificità in quanto saremo con i nostri associati, che sono competenti in materia, in grado verificare e quantificare le risorse necessarie.

Come puoi capire questa documentazione è urgente e necessaria per dare risposte concrete senza le quali saremo fermi come si dice in atletica ……        “ai blocchi di partenza”.

24 novembre 2019 alle 23.13
Oggetto: Re: da CORVIALEDOMANI RICHIESTE x PALACORVIALE

“Buongiorno Andrea

sono trascorse tre settimana dalla nostra richiesta e purtroppo non abbiamo avuto nessun riscontro…Come francamente ci siamo detti non possiamo rimanere in questo limbo che dura da troppo tempo.

Rimaniamo in attesa per una risposta che ci consenta di avere tempi, modalità e cifre …come da ns precedente richiesta in allegato.

Come abbiamo detto anche all’assessore diamoci una mano ma non può essere solo la nostra.”

Pino Galeota

Noi continueremo a fare di tutto per non far perdere al nostro territorio quest’opportunità. (Roma, 30 dicembre 2019)

Lascia una risposta

L'indirizzo email non verrà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

CHI SIAMO

EVENTO

"ATAC punto e a capo!"

Giovedì,
30 gennaio 2014

ore 15,00

Aula Magna della
Facoltà Valdese
di Teologia
Via Pietro Cossa 40
(Piazza Cavour)
Roma

Cartella Stampa »

Comunicato Stampa »

viva la costituzione

Archivi